Lettera del Presidente

Lettera del Presidente

Nessun commento su Lettera del Presidente

Care amiche e amici,
dal primo di questo mese è ufficialmente iniziata l’annata rotariana 2023/2024 e ritengo sia doveroso iniziare questo mio percorso da Presidente del Rotary Club di Sassuolo ringraziando, ancora una volta, ognuno di Voi per la fiducia riposta in me e per il Vostro sostegno che sicuramente non mancherà.
Complimenti al Past President, al Direttivo e a tutti i soci che hanno collaborato alla buona riuscita dell’annata appena trascorsa e faccio un grosso in bocca al lupo al nuovo Direttivo e a tutti i soci per una proficua annata che sarà piena di impegni ma sicuramente piena di soddisfazioni. In realtà nel Rotary non credo ci sia, come in una ruota, un inizio e una fine di un’annata ma si continua, ininterrottamente, un lavoro ormai iniziato nel 1971 per quanto riguarda il nostro Club. Essere, grazie a Voi, il 53° Presidente del Rotary Club Sassuolo è un grande onore. Un club costituito da amici Professionisti e Leader di altissimo livello, da cui ho imparato e continuerò ad imparare molto. E’ un ruolo, il mio, di grande responsabilità e cercherò di essere all’altezza, sull’esempio di coloro che mi hanno preceduto contando sull’appoggio di
tutti i soci. “Create Hope in the World” (Creiamo speranza nel mondo) è il tema del Rotary International, che ci accompagnerà in questa annata, voluto dal Presidente internazionale Gordon R. McInally, socio del Rotary Club di South Queensferry, West Lothian, Scozia. Con il suo tema, Gordon esorta i soci a promuovere la pace nelle nazioni in difficoltà, ad aiutare le persone colpite da conflitti e a mantenere lo slancio delle iniziative avviate dai past dirigenti. A livello distrettuale lo scorso 5 Luglio, nella suggestiva cornice della villa dei Marchesi Scarani a Bologna c’è stato il passaggio del collare tra Luciano Alfieri, Governatore 2022-2023 e Fiorella Sgallari Governatore 2023-2024 ed anche il festeggiamento del decennale del Distretto 2072 nato nel 2013, per il quale decennale sarà realizzato un volume
cui abbiamo dato il nostro contributo.

Per quanto riguarda il nostro Club, il motto dell’annata 2023/2024, come più volte comunicato, è “Connettere e Servire attraverso le Generazioni”. I principali Service saranno rivolti agli anziani sempre più emarginati in una società ossessionata dalla velocità, dalla mancanza di tempo, in cui l’aspettativa di vita si è allungata e si allungherà ancora. Sono già molti i servizi in essere per gli anziani cui noi daremo il supporto organizzativo ed economico ma la vera nostra novità, già molto apprezzata dalle Amministrazioni Comunali, dai colleghi dell’Ausl di Modena con cui ho avuto modo di parlare
e introdurre i nostri progetti, è il coinvolgimento dei giovani nei Service per gli anziani. Questo permetterà di dare continuità e futuro agli stessi Service in modo che il supporto agli anziani (che poi non dimentichiamoci, siamo noi tra qualche anno) non finisca con la fine del mio mandato da Presidente, ma spero si autoalimenti. Con l’invecchiamento generale della popolazione, si assiste ad un aumento della solitudine e delle malattie degenerative. In particolare tra le malattie neurodegenerative le più frequenti sono le malattie dementigene. L’isolamento “sociale, cognitivo e sensoriale” porta ad un peggioramento ulteriore della disabilità e progressione della malattia che impatta sul carico emotivo e assistenziale del famigliare che lo accudisce, detto “caregiver”, e su tutta la comunità. Nelle fasi iniziali della malattia, la persona con demenza potrebbe, nonostante i disturbi della memoria, essere parte attiva nella vita sociale cittadina. Inoltre è dimostrato che la stimolazione cognitiva e la socializzazione, oltre che ad una corretta
alimentazione e all’attività fisica, riduce il rischio di incidenza di demenza almeno del 30% . La prevenzione con la correzione dei fattori di rischio reversibili deve iniziare fin da giovani con la scolarizzazione e l’implementazione di stili di vita sani. Il progetto di “Scambio intergenerazionale” è un progetto di promozione sociale contro l’isolamento dell’età anziana e di promozione della salute in contrasto con il decadimento cognitivo favorendo lo scambio di competenza tra due generazioni apparentemente lontane: i giovani e gli anziani.
Sono in contatto, ormai, da circa un anno per la realizzazione di questi service con i colleghi geriatri dell’Ausl di Modena, con l’Ufficio di Piano dell’Area Integrazione Socio Sanitaria per i collegamenti con il Territorio, la neuropsicologa che nella AUSL coordina il progetto Palestre della Memoria e stimolazione cognitiva, la terapista occupazionale dell’Officina della Memoria che promuove l’attività per gli anziani con disturbi di memoria (tra cui attività di cucina).
Come noto, i costi in generale sono aumentati soprattutto nel post pandemia. Per cui sarà necessario trovare un giusto equilibrio tra spese per conviviali e spese per i Service, dando chiaramente importanza a questi ultimi nonostante la grande importanza delle conviviali come importanti momenti di rafforzamento del club. Concludo dicendo che nella seconda parte dell’annata rotariana vorrei, prima di coinvolgere relatori esterni, privilegiare le professionalità interne del Club, chiamando i soci interessati a relazionare su argomenti di loro scelta e che possano essere d’interesse per tutti. Chiedo, quindi, a coloro fossero interessati di comunicarmi entro fine settembre 2023 la loro volontà di essere protagonisti di una serata conviviale.
Nell’auspicio di vederVi numerosi alle iniziative organizzate dal Club, auguro a tutti Voi ed ai Vostri cari buon anno rotariano e buona estate

Felice Di Palma

Presidente 2023 / 2024

 

Lotta contro la Polio

Conviviali e caminetti / Location

Conviviali: Ristorante Europa 92, Modena

Sede: c/o Villa Cuoghi
Via A. Gramsci 34
41042 Fiorano Modenese (MO)

Riunioni di club / Club meetings

Ogni martedì - 20:15 / Every Tuesday - 8:15 pm

Social Network

Back to Top